“L’io” la chiave della salvezza.

” Io è l’ego, sono è il verbo,il siamo , fanno una chiesa, quindi siamo una cosa sola. io è il pronome identificativo , la parte di ego venuta al mondo dalla luce, quando, il signore dice io e il padre mio siamo una ed una cosa sola, intende semplicemente dire che, io riconosce di essere di sé stesso e di nessun’altro.
È il cristo, qualsiasi illuminato che riconosce se stesso ottenendo il potere su tutto, senza vincoli né di credo né religione e, solo tanti io possono sopravvivere allo spaventoso sistema che prova ad indottrinarci e renderci schiavi.
Solo col rispetto possiamo salvarci, che significa, ama l’io prossimo tuo, come te stesso. Solo così avremo la salvezza in terra e la pace nel cuore e vivere , perché se non lo sapevate lo spirito santo è il frutto dell’atto di riproduzione, che da alla luce un nuovo io puro, senza concetti preconfezionati.

Sta a noi scegliere cosa credere e a cosa non credere, senza imposizioni.

Pensate se eravamo senza un nome identificativo, lo Stato che ci sovrasta, mai ci avrebbe distinto o quantomeno identificato e metterci al suo servizio, per questo alla nascita ci impongono il certificato e dopo la carta di identità, di cui la validità della Carta di identità varia a seconda all’età del titolare ed è di: 3 anni per i minori di età inferiore a 3 anni; 5 anni per i minori di età compresa tra i 3 e i 18 anni; 10 anni per i maggiorenni, questo perché cambiamo in viso e dobbiamo essere sempre riconoscibili e rintracciabili.
Abbiamo le catene ai Piedi se non ve ne siete accorti.

La Religione, la politica sono la vostra debolezza che vi rende manipolabili. Questi elohim se leggete la bibbia, fecero dei grandi stermini aiutati dai loro malachim , per farsi accettare e rispettare, un pó come oggi continuano a fare i politici con le forze dell’ordine, se ci ribelliamo al sistema. Rifletteteci bene Fratelli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.