Come e dove trovare occasioni per arricchirsi

Analizzando i princìpi per accumulare denaro, possiamo
chiederci: «Dove trovare occasioni favorevoli per applicarli?»
Tanto per cominciare, chiariamo subito che viviamo tutti in un paese dove
ogni cittadino che rispetta la legge ha diritto alla libertà di pensiero e di azione.

È garantita la libertà di pensiero, di religione, di opinione politica, di scelta
dell’istruzione e della professione, di possedere senza disturbo tutta la proprietà
che possiamo accumulare, di scegliere il luogo di residenza e il coniuge, di
godere delle stesse opportunità indipendentemente dalla nostra razza, di
viaggiare, di consumare il cibo che preferiamo, di puntare alla carriera per cui<

br> ci siamo preparati.
Naturalmente, abbiamo numerose altre possibilità, ma la lista è sufficiente
per farvi capire le più importanti e indispensabili per l’esistenza umana. Basta
pensare ai mille vantaggi di cui godiamo, come al cibo, alla casa in cui viviamo e alle sue comodità, al vestiario.
Spesso i politici ci ricordano le libertà di cui godiamo, specie quando
sollecitano il nostro voto, ma non si sforzano quasi mai di spiegarci l’origine o la
natura di tali “libertà”. Non avendo un interesse personale da difendere, nessuna
lamentela da presentare o altre motivazioni che mi spingano, posso liberamente
analizzare cosa sia questa “entità” astratta, misteriosa e spesso incompresa, che
procura questi grandi privilegi e opportunità di arricchimento.
Posso farlo perché conosco e ho conosciuto per più di mezzo secolo molti
degli uomini che gestiscono questo potere miracoloso, essendo responsabili della
sua perpetuazione.
Il nome del misterioso benefattore dell’umanità è il capitale!
Il capitale non è composto solo dal denaro, ma soprattutto da gruppi di
persone organizzati in modo intelligente che progettano tutti i piani e gli
strumenti per mettere a profitto i soldi, per se stessi e, per ricaduta, a favore di
tutti.
Questi gruppi sono costituiti da scienziati, educatori, chimici, inventori,
analisti commerciali, pubblicitari, esperti dei mezzi di trasporto, ragionieri,
avvocati, medici, tutte le donne e gli uomini che possiedono e usano nozioni
specialistiche in ogni campo industriale e affaristico. Essi sperimentano,
tracciano la via e fungono da pionieri in tutti i settori professionali. Dirigono
scuole e ospedali, costruiscono le strade, pubblicano i giornali, pagano gran parte
delle tasse pubbliche e si prendono cura di ogni dettaglio per il progresso umano.
In breve, i capitalisti sono il cervello della civiltà perché rinnovano
continuamente il tessuto da cui sono formati l’istruzione, il progresso e il
miglioramento umano.
Se non lo si usa oculatamente, il denaro è pericoloso. Adoperato a dovere,
diventa l’elemento essenziale per il progresso della civiltà.