Come controllare la riserva energetica delle emozioni


Si sà ormai, è saputo e risaputo, In sé, il sesso è un potente incentivo all’azione, ma la sua forza è ciclonica,
spesso incontrollabile. Quando l’emozione dell’amore permea e informa quella
erotica, ne risultano una calma interiore, un affinamento degli obiettivi, una
precisione del giudizio e, in genere, l’equilibrio personale. Chi, arrivato a
quarant’anni, non può sottoscrivere e corroborare ciò, deve ritenersi veramente
sfortunato.
Spinto dal desiderio di compiacere una donna solo per appagare l’istinto
erotico, un uomo è capace di grandi cose, però di solito agisce in maniera
distorta, disorganizzata e distruttiva. Gli può capitare di rubare, imbrogliare,
perfino di uccidere. Se, invece, la sessualità è pervasa da un amore genuino, lo
stesso uomo potrà agire con maggior pulizia, discernimento ed equilibrio.<

br> L’amore, il romanticismo e il sesso sono emozioni in grado di indurre un
uomo a raggiungere le vette dell’efficacia personale. L’amore funge da valvola di
sicurezza, quella che assicura equilibrio e costruttività. Chi sa ben amalgamare
queste tre emozioni può elevarsi al livello dei geni.
Le emozioni sono stati della mente. La natura ci ha dotati di una “chimica mentale” che funziona con princìpi analoghi a quelli della chimica organica. È
risaputo che, unendo certi elementi (nessuno in sé dannoso), un chimico può
ottenere dei veleni. Lo stesso vale per le emozioni: l’unione di sesso e gelosia,
per esempio, può far impazzire l’uomo, trasformandolo in una bestia.
La presenza di emozioni negative nella chimica mentale produce veleni che
possono distruggere il senso di giustizia e dell’onestà.
La strada della genialità è lastricata col controllo e l’uso di concezioni
avanzate di sesso, amore e romanticismo. In breve, possiamo descrivere il
processo di formazione nel modo seguente.
Incoraggiate la presenza di tali emozioni coltivando questo pensiero
dominante e scoraggiando la presenza delle emozioni distruttive. La mente si
forgia con l’abitudine e prospera coi pensieri prevalenti con cui la alimentiamo.
Grazie alla forza di volontà, è possibile disincentivare la presenza di alcuni
sentimenti e incentivare la presenza di altri. Con uno sforzo di volontà, non è
difficile controllare la propria mente. Il controllo è una questione di
consuetudine, di tenacia nell’applicazione. Il segreto sta nel capire il processo di
sublimazione. Ogniqualvolta la mente si fa dominare da emozioni nocive, è
possibile trasformarle in positive cambiando la natura dei nostri pensieri.
Non vi è altra strada verso la genialità, se non quella del volontario impegno
personale! Un uomo può avere un grande successo economico o commerciale
grazie alla sua grande energia sessuale, ma la storia è gremita di personaggi che,
pur conservando altri tratti caratteriali, si sono privati della capacità di mantenere
la fortuna accumulata. L’ignoranza di questo punto ha portato alla rovina
migliaia di persone, facendo loro perdere la felicità e le ricchezze.